Premi "Invio" per passare al contenuto

i tuoi risparmi sono immuni al covid-19?

#aumentocreditideteriorati

#iorestoinformato

L’emergenza Covid-19 ha obbligato il lockdown.

Le conseguenze di queste misure saranno tali da imporre un cambiamento ed adattamento delle nostre abitudini sociali con un forte impatto anche alle sfere economiche e finanziarie.

Economiche, con la riduzione delle prospettive di crescita legate all’epidemia, e Finanziarie quando tra qualche mese, o peggio settimana, si presenterà la questione della solidità di alcune Banche, in particolare quelle meno strutturate, che come dieci anni fa, nella crisi del 2008, si trovarono soffocate dai crediti deteriorati, ancora in parte aperti, con conseguenze dirette per i risparmiatori.

Ma cosa sono i crediti deteriorati?

Sono crediti delle Banche, mutui-finanziamenti-affidamenti, che i debitori, aziende e persone fisiche, non riescono più a ripagare regolarmente o del tutto.

Se consideriamo inoltre che le imprese più a rischio default con l’emergenza coronavirus sono quelle con rating intermedio, tra B e BBB, che rappresentano circa il 65% delle Pmi italiane, risulta facile intuire l’impatto che questa situazione può avere sui bilanci degli Istituti di Credito.

I tuoi risparmi sono immuni al Covid19?

Per rispondere a questa domanda ritengo vada fatta quindi una riflessione perché se è indispensabile ripartire, lo è  altrettanto proteggere il patrimonio personale frutto di anni di lavoro, impegno e sacrifici.

Penso sia opportuno quindi selezionare e valutare gli Istituti con elevato indice di solidità Cet1 (Common Equity Tier) in quanto è il parametro che aiuta a stabilire se un istituto di credito è solido e se il risparmiatore/correntista può dunque fare affidamento, onde evitare il rischio di default.

Ma quali sono i valori per stabilirlo?

In generale vale la regola che maggiore è il CET1 migliore è la solidità della banca ma secondo le norme della BCE il CET1 deve essere superiore all’8%.

In Italia la media del CET1 delle Banche è del 10,80% in Francia del 10,14% e in Germania del 10,43%.

Va detto che le banche maggiormente attive nel comparto del risparmio gestito hanno in genere valori molto elevati, CET1 oltre al 18%, e quindi sinonimo di maggiore solidità.

I tuoi risparmi meritano una protezione BASSA, MEDIA o ALTA?

A te la scelta.