Premi "Invio" per passare al contenuto

#iorestoinformato

Quale “stress” accomuna un po’ tutti?

Quello sul nostro futuro.

In questi giorni l’emergenza Covid-19 amplifica questo stress alimentato dalla paura sulla vicenda sanitaria e sulle conseguenze economiche che questa situazione comporterà.

Una situazione che si scontra con la necessità e la continua ricerca di certezza e sicurezza dell’essere umano.

In linea generale come possiamo mitigare questo “stress”?

Attraverso varie strategie come il metodo, la programmazione, la pianificazione, il risparmio, l’adesione a forme di tutela, la sottoscrizione di coperture assicurative,  attivando cioè quelle protezioni che ci possono sostenere e aiutare qualora si presenti un imprevisto.

“Prevedere il futuro è come guidare in una strada di campagna, di notte, senza luci e con lo sguardo fisso allo specchietto retrovisore”   Cit. Peter Ferdinand Drucker economista e saggista austriaco naturalizzato statunitense.

Anche in ambito finanziario prevedere il futuro non è cosa semplice anzi possiamo dire che anticipare il mercato è molto complesso.

Come possiamo gestire questo “stress” e farlo diventare un’opportunità per i nostri risparmi e investimenti? 

In questo caso la migliore strategia è di distribuire l’investimento nel tempo attraverso un accumulo graduale del capitale. Per esempio se investiamo 100€ al mese in un fondo, acquisteremo più quote quando il prezzo è più basso e meno ovviamente quando è alto.

Questa strategia, oltre a sollevare emotivamente il risparmiatore dal pensiero di acquistare al prezzo e al momento giusto, stimola il risparmio mensile e risulta particolarmente vantaggioso nei periodi ribassisti perché consente l’acquisto di maggiori quote del fondo che aumenteranno i guadagni durante le fasi rialziste.

Un vantaggio chiave quindi di questa strategia è che consente di trarre vantaggio dalla volatilità dei mercati.

Pur limitando i profitti nella fase di crescita dei mercati a mio avviso una strategia che preveda uno o più piani di accumulo del capitale va sempre bene ed è un ottimo “antistress”.